10

Un risotto ben presentato è più buono?

Stefano Cavada

L’occhio a tavola vuole sempre la sua parte e un piatto ben presentato ci fa venire immediatamente l’acquolina in bocca. Quali sono i trucchi per ottenere lo stesso risultato con un risotto? Con i tre accorgimenti che vi sto per svelare, anche un semplice risotto alla parmigiana stupirà i vostri ospiti.


La scelta del piatto

Per una buona resa scenografica della ricetta, partiamo dal piatto: foto dopo foto, mi sono reso conto di quanto questo elemento risulti protagonista del 50% dell’impatto visivo.

I piatti di ceramica lavorati a mano o in grès dai colori naturali, sono un ottimo punto di partenza. Spesso si presentano di colori tenui, neutri e chiari. In base al colore che avrà il risotto si può scegliere un piatto di colore complementare e contrastante o, al contrario, di un tono molto simile, per un elegante accostamento ton sur ton.

Per quanto riguarda la forma, il piatto piano va sempre per la maggiore. In questo caso il risotto potrà essere allargato su tutta la superficie del piatto, semplicemente battendo delicatamente e ripetutamente con il palmo della mano sotto al piatto stesso. In alternativa potrà essere impiattato a “cilindro” con l’aiuto di un coppapasta.

Ho visto anche risotti serviti da grandi chef in barattoli di latta: un bellissimo gioco per stupire i commensali. Ovviamente c’è anche spazio per il risotto impiattato “a disco” grazie all’aiuto di un anello in acciaio, il famoso ring.


Colori colori colori

Per dare un tocco di colore al risotto si possono sfruttare tantissimi ingredienti, dalle verdure alle spezie. Il più classico zafferano può lasciare spazio alla curcuma, gialla e dorata. Al posto del concentrato di pomodoro si può usare della paprika dolce o affumicata.

Se si opta per un ingrediente colorato come il radicchio, la barbabietola, gli spinaci o la zucca, questo può essere in parte frullato e aggiunto nella fase finale di preparazione del risotto per donargli un bel colore vivace. Anche in questo caso si può giocare con il contrasto di colore fra gli ingredienti stessi: il verde con il rosa o il rosso, l’arancio con il blu o il nero, il viola con il giallo.


Ingredienti ed elementi a vista

Una volta impiattato, il risotto può essere decorato in superficie con vari elementi.
Gli ingredienti impiegati nella mantecatura del risotto possono essere ripresi sulla sua superficie. Qualche julienne o cubetto di verdura, i fiori di zucca o i fiori eduli, i frutti di mare, qualche foglia di una pianta aromatica o qualche goccia di olio extra vergine d’oliva aromatizzato sono perfetti per lo scopo. Possiamo distribuirli in modo volutamente casuale sul risotto finito, aiutando così l’occhio a decodificare gli ingredienti e, soprattutto, preparando il palato a un’esperienza di gusto buonissima, oltre che esteticamente molto bella.

Stefano Cavada - Food Influencer
Classe 1991, nasce in Alto Adige, regione di cui sperimenta le tradizioni enogastronomiche fin da piccolo. Dopo un periodo di formazione tra Londra e Parigi, rientra in Italia con l’intento di dedicarsi al settore food: apre un canale YouTube e inizia a pubblicare sui suoi social ricette della tradizione, con contaminazioni mediterranee, esotiche e nordeuropee. Da Marzo 2018 è in onda su La7d con SelfieFood, il suo primo programma quotidiano di cucina, molto seguito dalla community di appassionati del settore.

Scopri i prodotti Grandi Riso

Il risotto scientifico

DI GRANDI RISO
RisottoScientifico © 2018 - P.IVA 01571620382 - grandiriso.it
Facebook - Instagram - Contatti - Cookie - Privacy

=